Il sapore

La pioggia è come sale che scalda la schiena
schiaccia ossessioni
opprime visioni
Rido per questo
non rido per quello
Il sapore ostruisce i percorsi
Le arterie allergiche giocano a scacchi
Io piango nel riso della nuova Era
Son contento per questo
e non credo sia un pretesto
La vita ci deride
Questa luce è un po’ violenta
ma ricordi quanto triste
era fioca opaca e lenta
Mia nuova tua nobile
sua giustizia nostra arma d’ottone
pieghi battiti il cuore lo senti
Senti questo twist a ritmo di clip
mi gioco un rene se mi si è concesso
La nostra cena è ormai pronta
ne son certo è poco cotta
ma è salata in ogni sua bocca.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: