Vento | Il taccuino nero

Vento

come soffice piuma

Luna

immensa luna aureola d’orata

blu azzurro come il divino il cielo nella notte

La notte

così chiara

così forte

Tu ricordavi di osservarla con amore

con passione

io ricordavo di ricordarti con splendore

illumini le case le finestre i gioielli

ripieni di letame

profumati di contratti

tu ricordi il tempo stesso nel tempo

che ambisce a scorrere

finché qualcuno non gli ricorda che non esiste

Piango per te

per fortuna ci sei te

amata me

Quante stelle son già morte

col tuo sguardo risplendono di infinito

quanto amore tu hai donato

quanto ne ricevi immensa gloria

Elì

sei dolce come le tue ali

di farfalla

giardino invaso

splendore arcano

 

Scarica l’eBook de Il taccuino nero

Ordina il libro cartaceo scrivendo a lacantina.casv@gmail.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: