Transenne | IL TACCUINO NERO

Transenne

come binari in tempesta

scuri chiusi

cuori battito

il mio

tuo ancora bloccato

chiamo Jin

unico desiderio:

unica ventura

Quanto si piegano le unghie a contatto con la legna

pari a un faro nella nebbia

sulla sabbia

marionette conclave

baciano piedi

gli avevo lavati

apposta per te

ti accarezzo coi miei piedi

Cara terra

parli d’amore ma non lo mostri

siamo noi i mostri

che non lo vediamo

È così semplice!

Tutto è facile

anche il manoscritto

sanscrito

variopinto

rappresentati due dei dell’amore

Diosa e il maestro di se stesso

lei con la coda

lui in posa

lei sorridente

lui attraente

lei terzo occhio

lui pronto al gioco

lei minuta e fine

lui cornuto e gentile

dietro soli

mare e vento

 

Scarica l’eBook de Il taccuino nero

Ordina il libro cartaceo scrivendo a lacantina.casv@gmail.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: