Via crucis | Il taccuino nero

Via crucis

salita salita

discesa senza corsa

passa parola

batti mani

poggia borsa

via di eco

eco eco eco

la logica dimenticata

nei confini lotta mista

mistico rustico pulbico realistico

via!

Santa tu sia

doppio

come doppio è il nostro ego

ribatte

contro pareti

risbatte

contro versetti

furore ardore clamore bagliore

il solito prego

vinco 100

muovo ego

tu solo tu

che smuovi le maree dei miei battiti

cancrena interiore

dissolvi in un liscio

dal tango mi cambio

nuova morsa

sete vera

libero spiriti

senza pensieri

stringo nel mio

sorriso di ieri

come ti richiamo

sguardo vero

battito aumenta

al tuo pensiero

 

Scarica l’eBook de Il taccuino nero

Ordina il libro cartaceo scrivendo a lacantina.casv@gmail.com


Volano | Il taccuino nero

Volano

come specchi

incroci

due rose

stessa via

stesso lasso

stesso niente

come come tempo

Quando sarai famoso dirò che sei stato qua

lacrima emotiva

rondini migrano come foglie

tranquillità

lealtà

bontà

maestà

stretti unici unico corpo

ti divoro

non son morto

carne putrefatta

so risorgere

cammino nel camino

prendo fuoco

spengo poco

ali come avvoltoi

avvolgono la forma

tua forma

tue forme

seguo orme

stringo forte

tu uniforme

 

Scarica l’eBook de Il taccuino nero

Ordina il libro cartaceo scrivendo a lacantina.casv@gmail.com


Maremoto #2 | Il taccuino nero

Maremoto

16

azione!

ricerca di cui si fa ma non si è

Tremore!

Amore

come doni all’eterno l’energia

funivia

via via

possa tu essere mia

non come possesso

come io dono per te

come dono

per te

vita di cuori

due di picche

spade e fiori

coppa imbevuta

calice rosso

come colore rosso

rilassamento

e si dorme

come se non fossi mai stato in questo luogo

lentamente

apri gli occhi

Ah!

nero bianco grigio viola

salvo chiricheto penna impazzita

brina brina

accarezza le mie membra

fogli volanti

taccuino imbevuto

tacchino santificato

tonno morto solo la asfalto

giorni con te

notti per te

passione da te

scricchiolio

sveglia feroce

ritorno nel sogno

quotidiano

vita prendimi per mano

 

Scarica l’eBook de Il taccuino nero

Ordina il libro cartaceo scrivendo a lacantina.casv@gmail.com


La distanza | Il taccuino nero

La distanza

spazio tempo

mano sfiora mano

cartapesta

scritte sopra

Fine di un viaggio

triste come il ritorno alla routine

Fine di un viaggio

arcobaleno in levare

Era bello il tempo dei sogni

anche questo è un sogno!

Sogno lucido o sogno ludico?

Kundalini

muovi testa

emetti suoni

fuori resta

spirito libero

liberi di pensieri

vagone 5

posto 31

il ritorno sta dietro l’1

sorrisi

armonia

farfalle

sale

sole

caldo

fiore

purifichi

si purifica il tempo

il passato il cielo

Stella cadente

mare fermo

sei tu mente

interiore esteriore sopracciglia come fiore

grembo pieno

di vita e di semi

pronta amore

bacio i seni

 

Scarica l’eBook de Il taccuino nero

Ordina il libro cartaceo scrivendo a lacantina.casv@gmail.com


Festa! | Il taccuino nero

Festa!
Festa!
Pasqua Resurrezione
è qui che si resta
mia culpa
mia culpa
mia misera culpa
cupe come desideri
di sogni
vastità ci sovrastano
corsa a chi arriva primo
corsa agli ultimi che saranno gli ultimi
Attimi attimo
solo l’attimo trafigge l’intestino
tutto il resto
solo spine
come rose che crescono
si ribellano
al pensiero
nostra natura
misera natura
nostra creatura
baciata dalla Luna
Luna
Luna
rosa rossa carne umana
mischiata all’animale
che canta e sorvola
la vostra statura
mia cura
tua pura
vita furia
sete limpida d’acqua miele

 

Scarica l’eBook de Il taccuino nero

Ordina il libro cartaceo scrivendo a lacantina.casv@gmail.com


La ragazza invisibile | Il cerchio della vita

Con oggi si conclude la condivisione di tutto il mio nuovo album musicale IL CERCHIO DELLA VITA, con la canzone che ne fa da traccia bonus: La ragazza invisibile, scritta e pubblicata nel 2014, la quale ha dato poi vita all’intero disco.

LA RAGAZZA INVISIBILE

Nell’invisibilità, nel dolore, nella vita nel terrore, la protagonista cerca di farsi spazio tra le persone, i suoi simili; tra emozioni e amori, scopre l’essenza del non essere nessuno e dell’infinito amore che la compone.

Clicca qui per guardare su Youtube

Un corpo e una mente
sorseggiava
mano stretta un fiore in tasca
un soffio e vento
pochi passi
e il deserto
Claudia non sapeva
ciò che resta di un sospiro
cadenza alzata
sguardo incupito
la nostra vita
come la sua vita mai capita
d’un tratto
come fanciullo innocente
rispecchia corpo e mente
L’adolescente
nascosto tra sipari
incompreso dai suoi amati
una stella nel vuoto
le nuvole
ciò che vede è deserto
immensa folla lui disperso
un sorriso
senza affetto
rassegnato
è un dispetto
invisibile
Fuoco fiamme brucia danze
nel suo regno
Claudia spinge giorni
un teatro nel teatro
un grido
come lieve
trova forza leone
doma brocca serve vita
la sua grinta
come adolescente invisibile
si fa spazio
Un sorriso
nascosta sotto al tavolo
luci spente
qualche suono e chi la cerca
una carezza un bacio e chi l’ascolta
d’un tratto
come sogno veglia
capita assorta viva
il suono
riprende
e la chitarra geme

 

Guarda il Videoclip ufficiale realizzato da Eugenio Squarcia:

Per informazioni o ordinare l’album: https://giacomomarighelli.bandcamp.com

 


Riflesso lunare | Il taccuino nero

Riflesso lunare

schegge terra cielo

Luna quanto immensa eri

accompagnavi le mie voglie

mattutine

serali

Lungo mare

domani ti rapisco

ti rapisco

mi invaghisco

scacciapensieri

salsa di preti

samba di ceci

tetto sui tetti

si osservano le stelle

belle

sfalto rovente fuoco incandescente

caldo caldo

ma tu sei tu che crei questo caldo?

Ho caldo Ho caldo

ho caldo di te

aspettami te ne prego

caccio fantasmi

distraggo menti

emulo pensieri

ti immagino

distesa

come deserto soffice vento

sabbia si alza

ci corre

e noi due soli

corpi

e niente più

 

Scarica l’eBook de Il taccuino nero

Ordina il libro cartaceo scrivendo a lacantina.casv@gmail.com


Il cerchio della vita | Il cerchio della vita

Ogni lunedì una canzone del nuovo album “Il cerchio della vita” con il testo che scorre nel video. Seguirò l’ordine dei brani con piccola guida all’ascolto. Oggi la decima e ultima canzone:
 
IL CERCHIO DELLA VITA
Il trascinare degli eventi, della vita, del dolore e della Bellezza; i protagonisti rimangono uniti, con lo scopo di sviluppare la Coscienza del Mondo con Amore. Le cicale (il suono della Coscienza) immergono l’intero brano, tra la poesia, la speranza, e l’amore. Canzone che raccoglie il peso dell’intero album portandone il titolo, trasportandone con sé, come fosse una barca, i segreti e i singoli significati di ogni brano.
 
Chiusi gli occhi
e vedo te
in un’onda come onda
esprimiamo il nostro volere
E intanto il mondo intorno gira
le miserie le violenze
con un tocco noi assorti
assaporiamo questo mondo
ma nel nostro profondo
coscienza prende forma
e ascoltiamo il grido d’ogni uomo
nel sangue di mille carezze
Noi sappiamo che ogni uomo è un uomo puro
un fratello senza frontiere
ci domandiamo come possa morire un uomo per mano d’un altro uomo
e nella nostra umiltà proseguiamo evoluzione
ti accarezzo mentre piangi
i tuoi capelli sono foglie
che si muovono in questo vento
che porta con sé speranza
ma non esiste luce senza ombra
raccolgo il tuo fiume di passione
mentre assieme trasportati dal battito dell’amore
sviluppiamo coscienza con amore
 
Infranto mi spezzo
mentre gente affoga lungo il mare alla ricerca di nuova vita
e intanto un uomo taglia la testa di un altro uomo per imporre il proprio credo
Nella nostra civiltà ma che fine fa l’uomo
tutti quanti presi per il culo dai potenti
in una dittatura mascherata
mentre lancio un sasso in fondo al mare
Sento il grido delle persone umane
in questo sogno senza fine
sono convinto che anche i cattivi abbiano un cuore
Nella misericordia
non esiste bene senza male
un giorno cresceranno tutti
non si giocherà più al “più forte”
E come una spirale la vita tra le mani nasceranno alberi
dalle nostre teste e la poesia di ogni uomo fiorirà
e noi intanto
abbracciati fino a creare
senza giudizio
ma solo amore
Nei tuoi occhi i tuoi cari i tuoi parenti gli antenati
e tutti gli altri
in un unico cerchio
il cerchio della vita
 
Per informazioni o ordinare l’album: https://giacomomarighelli.bandcamp.com
 
#ilcerchiodellavita #thecircleoflife

Domani Domani! | Il taccuino nero

Domani Domani!

spiaggia

mare

prima di mare

Musica Musica!

danza di spiriti

liberi di energia

anche la tua

la sua

Judi

qui è festa

carica questo mare questa aria

di gioie e amori

bianca volavi anche oggi

maestra di vita

om namo bhagavate

che tu sia in me

rumori schegge suoni

Verde!

come speranza ragione fortuna fiori

Viola

arcaico cimitero ti cammino

mi blasfemo

Rosso

tranquillità carica adrenalina lealtà

Nero

come tutti

come tutto

non morto ma morto non nato tra i morti

Elettro shock

crock!

spina

fianchi

bolgia

stanchi

si parte

ah!

 

Scarica l’eBook de Il taccuino nero

Ordina il libro cartaceo scrivendo a lacantina.casv@gmail.com


Il dio Denaro | Il cerchio della vita

Ogni lunedì una canzone del nuovo album “Il cerchio della vita” con il testo che scorre nel video. Seguirò l’ordine dei brani con piccola guida all’ascolto. Oggi la nona canzone:

IL DIO DENARO
Canzone più ironica e divertente di tutto l’album, in quanto al denaro viene attribuito un potere o trasformato spesso in una scusante, nonostante in realtà sia semplicemente un mezzo: la cosiddetta “energia della terra”. L’Amore comunque va oltre i condizionamenti che ci sono sopra esso, va oltre la società e il giudizio, e cantando ci si immerge nella loro essenza e naturalezza.

Tra il suono lento
le cicale
io seduto qua
un divano e un letto
guardo il sole
ti aspetto e penso a te
chissà che altro ci porterà il cuore
in attesa penso
a quanto tutto abbia un prezzo
un prezzo da pagare da stipulare
mi immagino un mondo senza denaro
solo sorrisi e canzoni d’amore
Invece se sto male ho un costo
la mia vita in mano ai soldi
o i soldi in mano alla mia vita
quanta poesia in uno scambio
posso comprare anche l’amore
nel rigetto io getto
la mia volontà in fondo ad un pozzo
ma il dio Denaro mi seguirà
mentre compro un po’ di pace e relax
E intanto tu arrivi
e io smetto di pensare
i tuoi capelli lucidi come oro
riflettono il nostro amore
mi proponi di vivere in mezzo al bosco
dispersi dalla società
Cade un po’ di pioggia
la tua linfa si colora
pulisce ogni uomo e la sua onda
togliendo lo sporco dalla società
senza più schiavi del loro mondo
finalmente liberi dal dio Denaro
la luna blu
apparirà

Per informazioni o ordinare l’album: https://giacomomarighelli.bandcamp.com

#ilcerchiodellavita #thecircleoflife