Archivi tag: cantautore

Il dio Denaro | Il cerchio della vita

Ogni lunedì una canzone del nuovo album “Il cerchio della vita” con il testo che scorre nel video. Seguirò l’ordine dei brani con piccola guida all’ascolto. Oggi la nona canzone:

IL DIO DENARO
Canzone più ironica e divertente di tutto l’album, in quanto al denaro viene attribuito un potere o trasformato spesso in una scusante, nonostante in realtà sia semplicemente un mezzo: la cosiddetta “energia della terra”. L’Amore comunque va oltre i condizionamenti che ci sono sopra esso, va oltre la società e il giudizio, e cantando ci si immerge nella loro essenza e naturalezza.

Tra il suono lento
le cicale
io seduto qua
un divano e un letto
guardo il sole
ti aspetto e penso a te
chissà che altro ci porterà il cuore
in attesa penso
a quanto tutto abbia un prezzo
un prezzo da pagare da stipulare
mi immagino un mondo senza denaro
solo sorrisi e canzoni d’amore
Invece se sto male ho un costo
la mia vita in mano ai soldi
o i soldi in mano alla mia vita
quanta poesia in uno scambio
posso comprare anche l’amore
nel rigetto io getto
la mia volontà in fondo ad un pozzo
ma il dio Denaro mi seguirà
mentre compro un po’ di pace e relax
E intanto tu arrivi
e io smetto di pensare
i tuoi capelli lucidi come oro
riflettono il nostro amore
mi proponi di vivere in mezzo al bosco
dispersi dalla società
Cade un po’ di pioggia
la tua linfa si colora
pulisce ogni uomo e la sua onda
togliendo lo sporco dalla società
senza più schiavi del loro mondo
finalmente liberi dal dio Denaro
la luna blu
apparirà

Per informazioni o ordinare l’album: https://giacomomarighelli.bandcamp.com

#ilcerchiodellavita #thecircleoflife

Annunci

In solitudine | Il cerchio della vita

Ogni lunedì una canzone del nuovo album “Il cerchio della vita” con il testo che scorre nel video. Seguirò l’ordine dei brani con piccola guida all’ascolto. Oggi l’ottava canzone:
 
IN SOLITUDINE
Tra mente e cuore, sovrastati dal fluire, ritrovati assieme: uno dei due apre il cuore, l’altro no. Anzi, come un gioco sovrasta investe scavalca si estende sulla persona senza alcuna preoccupazione. La protagonista non sa però che entrambi si stavano cercando con la mente e non con il cuore, anche lei complice; ma, come fosse un sogno, si accorge che la persona reale e concreta che idealmente avrebbe sempre desiderato, era da sempre attorno a sé.
 
 
Chiusa nella stanza
tu non riesci ad altro
che a volgere sospetti
lui se ne è appena andato
cosa ne rimane
e ci pensi rabbia dentro
il fuoco tra le mani
lui ti ha appena usato
un grido dentro di dolore
vorresti la sua vita
mai quanto la tua vita
Ti guardi attorno
solo il silenzio
e le coperte sporche
di un odore non il tuo
 
Ci pensi e ci ripensi
ma cosa vuole lui da me
un’amicizia lui mi dice
e mi usa come oggetto
di sapere e di sapori
 
Nella stanza ancora
cade quadro prendo foto
la mangio senza perdono
una sigaretta
e il silenzio
cosa vuole il pensiero
cosa vuole il pensiero
cosa vuole il pensiero
cosa vuole il pensiero
 
Mai abbastanza e ci ricasco
sarà amore o io stolta mio profondo
fisso muro e penso a te
appena andato oltre muro
sarà mia mente o mio cuore
ma ti chiedo per favore
non usare mio dolore
non usare il mio cuore
 
Si sente il rumore
dei passi oltre porta
come fiore con il sole
prende vita alza corpo
ma lei non sa
lei non sa
un biglietto a terra impone vento
lo ammira come luna guarda sole
la nuova vita in un istante
lei non sa
che già sa
nuova luce nel suo cuore
 
Per informazioni o ordinare l’album: https://giacomomarighelli.bandcamp.com
 
#ilcerchiodellavita #thecircleoflife

Il grillo che fischia | Il cerchio della vita

Ogni lunedì una canzone del nuovo album Il cerchio della vita con il testo che scorre nel video. Seguirò l’ordine dei brani con piccola guida all’ascolto:
IL GRILLO CHE FISCHIA
Nella solitudine, racchiuso in se stesso, il protagonista scopre l’autenticità di tutto ciò che lo circonda nella sua essenza; pensieri che volano come nuvole, schegge di battiti del cuore, il tutto avvolto nel viaggio onirico della notte, il confronto più ravvicinato con il proprio Inconscio. Un grillo inizia a cantare, a fischiare, emette un suono che gli permette di sviluppare la propria Coscienza; nasce un vero dialogo, sempre avvolti dall’oscuro ma benefico, permettendogli di entrare ancor più più dentro sé, confondendo la realtà con il sogno, fino a tornare alla realtà stessa e alla sua amata che gli sta vicino nel letto.
 
 
Mentre io ti sogno tu mi guardi
e con le dita accarezzi il cielo
toccando il mio cuore
staccando radici dagli alberi
respirando il suono di un grillo che genera coscienza
assapori le mie vene seguendole nel corpo
mi stacco in tante parti
e con l’argilla mi ricomponi
seguendo spartito in cui la velocità è pari al battito d’ali
senza più pensare il tuo volo porta sorrisi a chi è morto
e il bambino puro respira terra dal suo cuore
staccando pietre a ogni passo
sorgente di vita risorge cellule stanche
mente sorda vita lorda scalda giorno e forte adorna
il quadro lungo i monti cambia sfondo ogni volta
di quante vite io compongo
mi componi
siamo noi
mi risponde il grillo accanto al letto
e mi invita a pulirmi
di tutto quello che non sono
e intanto tu
mi accarezzi i capelli
come fossero fili che legano il corpo
io mi giro e ascolto il tuo cuore
che insegue pianeti in ogni istante
mentre ti addormenti sul mio cuore
 

Per informazioni o ordinare l’album: https://giacomomarighelli.bandcamp.com

#ilcerchiodellavita #thecircleoflife


L’angelo dalle mani di tela | Il cerchio della vita

Ogni lunedì una canzone del nuovo album Il cerchio della vita con il testo che scorre nel video. Seguirò l’ordine dei brani con piccola guida all’ascolto:

L’ANGELO DALLE MANI DI TELA
Sempre ad accompagnare il sottofondo dei brani si sentono le cicale: il suono della Coscienza dicono certi sciamani. In questo caso, anche la voce di un bambino, il bambino interiore, il bambino innocente e non infantile presente in tutti noi. La visione irrazionale della realtà, o semplicemente poetica: angeli, rondini, fiori, Amore. Tutto ciò che ci circonda è semplicemente perfetto nella sua semplicità e Bellezza. L’angelo dalle mani di tela diventa così una creatura magnifica che ci trasporta in un mondo onirico e ricco di vita.

Quando ero bambino camminavo
senza pensieri
senza idee
vedevo il mondo
come un grande specchio
ogni passo
immaginavo le persone come tanti genitori
guardavo i colori
incantato dai fiori
e la rondine mi parlava
mentre i colori prendevano forma
 
Con le mani piene di energia
senza aspettarsi nulla in cambio
creava il suo mondo
l’angelo dalle mani di tela
si arricchiva dei miei sogni
occhi ghiaccio
lo scioglie col suo cuore
tocca corpo
immersa suo profondo
mia verità
esiste ciò che per me esiste
io genero
mio mondo microcosmo
 
Era un angelo
come tutti gli altri
non aveva segreti
solo colori
le sue mani
trasparenti come luna
staccavano foglie dal vento
disegnando infinito amore
 
L’angelo con le mani di tela
bagliori luce flash sporca sporco pulisce corpo
giovane destino
senza alcun destino
masticava mia vita solitaria immenso corpo splende nel suo occhio
l’insieme delle mie vite
 
Era l’angelo dagli occhi di tela
le mani dalla sua bocca creavano figure
immerse in un dipinto
ricco di rose
 
Rosso carne prende forma
un soffio tra i capelli
il movimento della terra il suo ritmo e i miei piedi
esce storia
magia del mio cuore
intreccio dolori io cresco mi perdoni
ci cerchiamo ci amiamo giochiamo senza fiato
avventura
dei giorni trascorsi
spinta forza stormo grida storta emisfero dono il quadro dei miei sogni
la vita in un riflesso
ti stringo mio amplesso

Il Videoclip fotografico di questa canzone:

Per informazioni o ordinare l’album: https://giacomomarighelli.bandcamp.com

#ilcerchiodellavita #thecircleoflife


Ogni lunedì una canzone del nuovo album Il cerchio della vita con il testo che scorre nel video. Seguirò l’ordine dei brani con piccola guida all’ascolto:

LE COSE CAMBIANO
Questa è stata la prima canzone che ho realizzato di questo album; da circa un anno avevo completato la stesura de “La Ragazza Invisibile”. Tutto in mutamento, in divenire, nel cambiamento. Le persone vicine, se stessi, le trasformazioni, gli amici. Una coppia, il loro incontro, l’esplosione primaverile e la metamorfosi stessa; due persone ritrovate o due persone che non si conoscevano? poco importa, perché il nuovo inizio decreta un nuovo inizio nel quale regna solo il Presente: l’Adesso. Nel finale l’esplosione dell’energia vitale, della primavera stessa, dell’umanità.

Guarda questo video su Youtube

Primavera
due sconosciuti
l’incontro
si guardano come fosse la prima volta
lui trema
pensa ciò che era stato
ciò che aveva
gli amici scorsi
chi parte e se ne va
chi scompare
chi dei figli
chi disperso nella mente
come lampo
prende la sua mano
tutto attorno scompare
il silenzio
nel silenzio
un corpo caldo
prevede suo futuro
lei senza trucco
lui capelli corti
il cappello composto la giacca a suo posto

Le camminate
di sera
il suono di un treno
la birra in mano
le nuvole e i fiori
un bacio carezza l’istinto l’amore
fortuna che cresce la spinta destrezza
potenti due rocce fortezza per mano
sovrasta l’amore l’abbraccio sovrano

Le cose cambiano
le cose evolvono
le danze i pensieri serate ad amarci
parole d’amore promesse virtuose
noi due ancora forti
ricongiunti ignoriamo ciò che è stato
il presente
regna assente
lo osservo vivo
del nostro amore
di nuovo alle porte

Per informazioni o ordinare l’album: https://giacomomarighelli.bandcamp.com

#ilcerchiodellavita #thecircleoflife


Mentre tu mi cerchi | IL CERCHIO DELLA VITA

Ogni lunedì una canzone del nuovo album Il cerchio della vita con il testo che scorre nel video. Seguirò l’ordine dei brani con piccola guida all’ascolto:

MENTRE TU MI CERCHI
L’energia femminile, lei (o lui dir chi si voglia) risponde al brano “Sei tu quella che aspettavo da tempo?”. Mentre lui la cerca, lei si fa trovare, cerca lui, si nasconde, gioca: giocano come bambini innocenti. Tutta la vita passa attraverso immagini sublimi e vecchi ricordi, mentre si incontrano. Finalmente l’equilibrio tra l’energia mascolina e femminina, il tutto avvolto dall’Amore che contribuisce allo sviluppo umano.

Guarda questo video su Youtube

Tu
alla ricerca
della vita
corri come bambino in mezzo ai prati
raccogliendo fiori per ogni bacio che avresti voluto dare
sinfonia dei desideri
pensi a quanto fosse bello abbracciare i propri genitori
e perduta alla ricerca di un amore
mentre mi cercavi

Quanto vorresti che fosse già sera per abbracciare le nuvole
spostarle con le dita e disegnare arcobaleni annientando ogni dolore
ripensare al tuo passato alla vecchia casa
e a quanto fosse forte tuo padre da giovane
ricreare tua madre mentre ti prepara il letto
ma tu come bambina ancora corri tra i campi colorati
io nascosto tra le spighe che ti guardo

L’aria si fa fresca
si alza vento
un deltaplano sfiora il cielo
il profumo del tramonto assapora il tuo sguardo
una rosa davanti al tuo corpo
ricopre ruolo di una vita
una carezza
un bacio
ti riportano al presente
le mani umide dall’emozione
riflettono l’aria rarefatta

Con un salto le tue lacrime
riempiono il mio cuore
e come eterni bambini ci nascondiamo di nuovo tra le spighe
ed io
cerco le tue mani
allungo il corpo e ti sento
mentre le nuvole formano un leone

 

Per informazioni o ordinare l’album: https://giacomomarighelli.bandcamp.com

#ilcerchiodellavita #thecircleoflife


Ogni lunedì una canzone del nuovo album Il cerchio della vita con il testo che scorre nel video. Seguirò l’ordine dei brani con piccola guida all’ascolto:

D’AMORE SI VIVE
Due persone che si incontrano, assorte da sé, travolte dall’amore, indomabile percezione. D’amore si vive, perché d’Amore siamo composti; d’Amore si vive, perché è la nostra essenzialità. Racchiuso nel possesso, nel gioco dell’amore banale e superficiale, racchiuso da nodi e nevrosi, in questa canzone avviene il risveglio del protagonista e l’esplosione della sua autenticità.

Guarda questo video su Youtube

Il mio pensiero
stravolto
al tuo sorriso
il mio risveglio
un coltello sulla pelle
sprigiona
forza grida mente
Io immagino
già il prato con le foglie
Io la guardo
Lei mi guarda

Tra i miei pensieri
tu ci sei
e la giornata
cambia di colore
quanto vorrei
che il cuore fosse cuore
io plasmo mia immagine e somiglianza

E intanto già lo sai
che due corpi a confronto
l’unione della terra
un significato ce l’avrà
E intanto già lo sai
e non ti dimenticherai
basta poco a innamorarsi
un sussurro ai tuoi occhi
io chinato sul tuo petto
cambio la tua vecchia pelle
ti coloro col cielo azzurro

E intanto già lo sai
che il cuore implode sordo
senza chiedere permesso
e d’amore si vive
Al ritmo delle stelle
fisso canto ascolto temo
senza più pretese

Mi siedo qua
nella mia solitudine
io
figlio del possesso
lo so che non ti possiedo
e allora recito la preghiera della vita
e ringrazio
di averti vissuto
imparerò d’esser uomo
nel gioco eterno della vita
e finalmente stretti e fini
per mano uniti senza fine

Per informazioni o ordinare l’album: https://giacomomarighelli.bandcamp.com

#ilcerchiodellavita #thecircleoflife


Friedrich Cané & Giacomo Marighelli: in anteprima esclusiva su TRAKS il nuovo video

Friedrich Cané & Giacomo Marighelli: in anteprima esclusiva su TRAKS il nuovo video. Per guardarlo clicca qui.

Si chiama Icosaedro il nuovo, ipnotico, video di Friedrich Cané & Giacomo Marighelli. E il primo singolo dall’album Del movimento dei cieli, per una settimana, lo puoi vedere soltanto su TRAKS, in anteprima esclusiva.

Ecco la presentazione del video: “Icosaedro, canzone che a ogni mio ascolto muove l’essenzialità lasciando da parte tutto ciò che è il mio “io personale”. Icosaedro è un brano d’Amore, e questo amore viene vissuto pienamente perché riflette la scoperta di se stessi. L’essenzialità di cui parlo ho voluto trasferirla nel video: semplice e puro; in poche immagini vengono visualizzati concetti infiniti e rappresentativi dell’intera vita”.

“La geometria di tutto ciò che è materia, la natura stessa, le foglie, la circolarità, la spirale della vita; una rotazione infinita in cui tutto permane nell’eterna impermanenza. Come due persone adulte che si rincorrono in maniera giocosa animando il fanciullo innocente in loro, vivendo l’amore come un eterno gioco.”


Avrei voluto masticare il tuo cuore | VIDEOCLIP

On-line il primo videoclip del nuovo album musicale IL CERCHIO DELLA VITA previsto in uscita per l’autunno del 2016. La canzone ha lo scopo di risvegliare il proprio Amore per immergersi nella pienezza del cuore e della sua semplice condivisione.

Contribuisci anche tu alla realizzazione dell’album musicale grazie alla raccolta fondi su Indiegogo qui: https://www.indiegogo.com/projects/giacomo-marighelli-il-cerchio-della-vita/x/11739427#/

Il video è stato creato da Giacomo Marighelli grazie all’aiuto indispensabile di Martina Rubbi che ha effettuato le riprese.

#ILCERCHIODELLAVITA #THECIRCLEOFLIFE


Icosaedro | del movimento dei cieli

Il mio percorso
la stella mi guida
attraverso foglie che crescono
radici a terra
un muro di fronte
un taglio netto
l’esplosione
spazza pezzi
il mattone erge retto
la casa di Dio
fulmine rosso
pura geometria esistenziale
ogni nostro movimento
un calcolo perfetto
crea coppia
il sole il fuoco amanti amore
16
le ore
geometria perfetta
la nascita la morte
derivato di 1
crea energia interiore
materia nella forma

La giornata riprende
tutto il mondo un passo a fondo
il sommo schema
secondi scorro
in attesa tuo ritorno
guardo Torre l’esplosione

Traccia numero 13 dell’album DEL MOVIMENTO DEI CIELI di Friedrich Cané & Giacomo Marighelli, uscito il 27 Novembre 2015.

Ascolta la canzone

Acquista l’album musicale in compact-disc o in digital download