Archivi tag: fuoco

Boccia! | IL TACCUINO NERO

Boccia!

Aborto

nero sabbia dei miei passi

qui

ovunque ti porto

oui

come del resto un peso sulle spalle

sempre con me

sempre con me

puzzi pure

tutto nero

me ne libero!

Libero! Libero!

Li! be! Ro!

Oooooh

Un saluto nostalgico

intanto attendo che ormai so aspettare

time come timer

scocca l’ora

lancia boccia

rotea sguscia sfluscia scoccia

beatitudine dietro

il peso dell’umanità giusto rompe schiena

mi balla pure il culo

va a ritmo di latitanza

accarezzo il basso ventre

come riesco a mescolare e a credere nel paté?

Con il miele

ne sono certo

con il velo

lo tolgo e ti vedo

 

Scarica l’eBook de Il taccuino nero

Ordina il libro cartaceo scrivendo a lacantina.casv@gmail.com


Sei regina di Farfalle | Il taccuino nero

Niente corso

ma che corso!

Che se ne vadano in quel corso!

Sono un po’ orso, loro e il loro dorso.

Ti sono grato

ma è un peccato

ti sono lieto

non è reato

Forza mente

forza motrice

che potenza

in dosi mite

pensa solo

a dosi massicce

ti controllo

io ci provo

così pura

così vera

sei regina di Farfalle

larva a te stessa

bianca pura osservi gli altri

sorrisi facili

sorrisi felici

Anima pia

sorreggi questo mare

vento dritto

via i ripari

soffici capelli mastichi nel tempo

espressioni visioni cagioni leoni

mangi i massacri

distruggi il passato

mastica il tempo

distruggi chi c’è dietro

 

Scarica l’eBook de Il taccuino nero

Ordina il libro cartaceo scrivendo a lacantina.casv@gmail.com


Dai vieni! | Il taccuino nero

Purificazione

Via!

Attesa

Via!

Regali

Via!

Solitudine

Via!

Amore

Sia!

Comparendo scomparendo comparendo io comprendo

vento come spine sui fianchi

incolore

incenso che sa di fiore

bagliore

odore

nostri odori

mille tuoni

tuorli d’uovi

struzzo ti regalo

e ti mangio bruco sgagno

quadri ritranti

ritratti voi tutti quanti

quali quanti

servizievoli altruisti

quanti quali

volte tante sono loro

arcangeli baleni

come archi frecce e freni

Dai vieni!

Vengo io no tu no

resto anche io sì no sì

poesia viltà

eccoti finalmente qua

 

Scarica l’eBook de Il taccuino nero

Ordina il libro cartaceo scrivendo a lacantina.casv@gmail.com


Tempesta | Il taccuino nero

Tempesta!

corri ai ripari

chiusi gli occhi

apri fiori

Tempesta!

birra lenta

giù funesta

c’è fretta c’è fretta

vento lampi tuoni vasi

Tempesta!

il tuo sorriso

come il sole nella notte

illumini l’intorno

vedo cielo stelle è giorno!

Tempesta!

stio finestra vedo corse

gente bagnata

gente fortunata

Tempesta!

Ti penso come fossimo insieme

tu tra di noi

io in mezzo a noi

Tempesta

come il nostro amore ammalato

ancora lontano

riconduco distanze

scrivo canto per te

Tempesta

dolce lunaaa

nella foresta

emanazione di energie

calore umano

strane sciee

Tempesta

vieni ancora

ancora vicino

ti reclamo

tendo la mano

e grazie a te, lei c’è

 

Scarica l’eBook de Il taccuino nero

Ordina il libro cartaceo scrivendo a lacantina.casv@gmail.com


Quintessenza | Il taccuino nero

Io guardo!

Certo che guardo

osservo muovo il nervo

tutt’attorno

dal grigio al nero

tutto fuori

dentro e fuori

90°

forno acceso

che calore!

Che sia l’amore?

che odore!

Che dia sapore?

quale colore!?

Non vedo niente

non ascolto

osservare prima di iniziare

come cantare prima di morire

mi stendo a terra

chiudo gli occhi

battito d’ali

rondini come falene

vedo angeli volare

dentro fuori

in cielo in terra

la mia terra

dentro cielo

vostra scelta

via lo schema

Come un bacio

il tuo sorriso

dipinto nello stomaco

sa parlare ancora

Dolce il tuo arrivo

nella sera

luminosa quintessenza

 

Scarica l’eBook de Il taccuino nero

Ordina il libro cartaceo scrivendo a lacantina.casv@gmail.com


Vibro | Il taccuino nero

Vibro

come gemito

respiro

la mano nella mano

questo tempo

che trema

come foglia

che forza

che forza

ammiro aperto chiuso nel mio loco

strepitoso

osa

osa

osiamo

salto tre volte

ti canto

Hei

mai come il tempo il tempo non è esistito

mai come ora volo via come favola

tra i denti

sorrisi contagiosi

tazze da distruggere

mira dritto nel tuo cuore

mira dritto in fondo al fiore

farfalla che vola

saresti splendida mai come ora

mai come ora

giocheresti all’Ape Maia

Un respiro

che basta

mi basta

la pasta!

È pronta

condito e servito

mi condisco ti condivido

vesto nero

apro al cielo

 

Scarica l’eBook de Il taccuino nero

Ordina il libro cartaceo scrivendo a lacantina.casv@gmail.com


Alla nostra | Il taccuino nero

Affogo

io

in questa valle

di cristalli

magnifico

senza pensieri

senza ritorno

immagino nature

di foreste balneari

si mangia la carne

si mangia il maestro

senza pensieri

si divide si plagia si morde si canta

si canta si gioca mi mangio

Ero ancora

leggero come vento ma soffio in cenere

volo vino

dentro solfiti

mi divoro

carne mite

questa è festa

quale festa sia festa

l’arma dei impotenti

valle nostra

canta rima

Sommersi

in questo mare

togli spine

so volare

carichi del nostro

Leggerezza via via ia ia

Ah

sono vivo

non più vivo

tra i nuovi arrivi

alla nostra

tua salute

živeli

 

Scarica l’eBook de Il taccuino nero

Ordina il libro cartaceo scrivendo a lacantina.casv@gmail.com


Volare | Il taccuino nero

Volare volare volare

un taglio netto

emetto

suono di frantumi specchi

E distruggiamo in questa danza

È delirium precoce

ecoce

frecoce

feroce

strofe

strofino

maldestro delirio

È come l’aria dei tuoi capelli

incandescenti come meteora

pietra frantumata al suono

al suolo

io foro

sono loro

Ti adoro

regina dei carrelli

mi suono

sento limbo

siedo in do

questo è un loft

siamo on

cantico dei castelli

era ora!

Via da allora!

Ora ora

più prima e ora la sua ora

 

Scarica l’eBook de Il taccuino nero

Ordina il libro cartaceo scrivendo a lacantina.casv@gmail.com


Masculinità

Masculinità

vieni qua

scappi là

allora ti prendo ti stringo ti rompo ti spezzo ti mordo e rifletto

ti assorbo

Vieni qua

rosso là

ti prendo e ti sbatto

calugna che non sei altro

mica scapparmi

come toro taurino trafigge il torero

Sono toro sono il Toro

e te lo mostro

Fanculo sono puro

lancio l’arco

e la freccia me la tengo stretta stretta

Sono cieco ma ci vedo

Forza taurina

ti pitturo dentro e fuori

rosso fuoco

sento l’osso

che si spezza

ira pura

maschio duro


Ego

Aaaaah!

eh eh eh eh

ah ah ah ah

Eeeeeh!

Maraviglia

meraviglia

Dio sa che figlia

questo questo è questo

sento il santo

cammina in coda

è la coda

che coda

intagliata

Ti ringrazio implodo esplodo emetto erutto sfere accogliete questo corpo incorpo fame corpo corpo

sale senti?

Mademoiselle sento te vedo le

ali olé

Creazione

santificazione

azione

Ah!

7 Sbam!

Congedo ego ego ego

fronte a fronte

mi sono mangiato

ho risorto il dito

radici del passato

Radici ici ici

crescono sì crescono

conficcate con la coda

questo è il Jazz

senti è in te

me

te

Flash