Lettura dei Tarocchi

Lettura dei Tarocchi #5

Consultante: Donna

Domanda: Perché non riesco a trovare l’amore?

Stesa a tre carte:

sotto il mazzo IL CARRO

ARCANO XIII – LA CASA DIO – IL GIUDIZIO

13835491_10208495587020357_1279202327_o

Risposta: È come se nel tuo Inconscio ci fosse l’informazione che la famiglia è una catastrofe, un disastro, quindi meglio non “fidanzarsi” e lasciare da parte l‘amore. Potremmo chiamarla nevrosi da fallimento famigliare.

Lei: Sì è vero, in casa mia la famiglia è un disastro.

Io: Per non ripetere questo disastro eviti di trovare l’amore; potresti provare a cambiare senza più tu cercare l’amore ma farti trovare dall’amore stesso, quindi aprirsi e coglierlo in te. Probabilmente volevano un maschio, e anche questo fattore ti ha impedito di esprimere totalmente il tuo potenziale, ma è tempo di agire: aprirsi all’amore.

 

Lettura dei Tarocchi #4

Consultante: Donna

Domanda: Come posso fare per sbloccare la situazione economica

Stesa a tre carte:

IL GIUDIZIO – IL PAPA – LA FORZA

sotto il mazzo IL MONDO

13517938_10208267384115427_2114298028_o.jpg

Risposta: Ciò che potrebbe aiutarti per sbloccare la situazione economica è iniziare ad ascoltare la tua parte istintiva, quella potenza generatrice e creatrice in te ed agire; ma è fondamentale poi agire! sennò la ascolti solo e stai immobile. Sembra proprio che questo progetto in te sia nato, l’hai molto visto da lontano, ma forse il tuo desiderio era un “lo voglio subito”, mentre per arrivarci bisogna rimboccarsi le maniche e mettersi al lavoro. Perché ora sei chiusa in un uovo in cui ti senti completamente bloccata. Di per sé questa tua energia (che ne hai parecchia!) ti può portare a ragionare meglio la tua strategia per poter poi realizzare quell’idea; o anche se dovesse cambiare l’obiettivo, quell’idea iniziale ti serve da motore per avviare il tutto, quindi forza! Probabilmente tutto questo ti porta a conoscerti sempre più a fondo, un bellissimo viaggio nella tua femminilità, perché essa possa aiutarti a realizzarti economicamente, sanando ciò che in te ancora senti bisogno di sanare. Quindi riassumendo l’invito è: inizia ad esprimere anziché reprimere.

Lei: Il blocco sta nel fatto che sono una perfezionista e prima di agire aspetto che sia tutto chiaro e perfetto e la maggior parte delle volte non lo è mai.

Io: Tutto è in continua evoluzione. Certo partiamo con una meta che ci diamo, ma la vita è ciò che accade nel mentre per arrivarci, quindi se la meta cambia in corso d’opera, ben venga! basta che sia ciò che a te fa stare bene esprimendo il proprio potenziale, e tu ne hai. Hai questa possibilità di prendere direttamente le energie da una verticalità, come se ci fosse il collegamento dal terreno al cielo.

 

Lettura dei Tarocchi #3

Consultante: Donna

Domanda: Perché non voglio aprirmi al mondo

Stesa a tre carte:

IL MAGO – LA LUNA – L’IMPERATRICE

sotto il mazzo L’APPESO

Inizialmente la domanda è “Com’è che attiro spesso comunicazioni poco autentiche?”, poi assieme l’abbiamo trasformata in “Perché non voglio aprirmi al mondo”.

Essendo la domanda mirata al centro intellettuale, opto per vedere lei dove si trova in questo momento nel centro intellettuale pescando una carta tra gli arcani minori delle spade ed esce l’Asso di Spade.

13324092_10208107778965398_1938756490_o.jpg

Risposta: Intanto guardo dove ti trovi ora nel centro intellettuale (parole, pensieri, immagini, verbo, comunicazione): Hai tutto il potenziale ma attualmente ancora inespresso, potenza espansiva pronta a concretizzarsi.

Mi verrebbe da chiederti se c’è in particolare un evento, un fatto accaduto dove magari tua madre ti ha castrata o sminuito durante una tua forma espressiva, quando eri molto giovane. Sembra che tu abbia bisogno di esprimerti ma non riesci a darti uno scopo a questa tua forma d’espressione, probabilmente la madre ti “chiudeva” in un mondo limitato, e ora per poter esprimerti dovresti semplicemente diventare tu donna, crescere, smettendo di girare attorno ad un nucleo adolescente. Affermare innanzitutto che tu esisti come essere umano e come femmina, esprimere tutto il tuo potenziale dando a questa tua energia proprio come obiettivo iniziale il diventare donna.

Mi verrebbe anche da chiederti in tutto questo il padre dov’è, dalla lettura pare che la figura materna abbia fatto da padre, mentre la figura paterna da eterno bambino ancorato al passato.

 

Lettura dei Tarocchi #2

Consultante: Donna

Domanda: Perché non riesco a rimanere incinta?

Stesa a tre carte:

L’IMPERATORE – IL DIAVOLO – LA RUOTA DI FORTUNA

sotto il mazzo L’INNAMORATO

13271983_10208041113938814_607496580_o-1-678x381

Risposta: Sembra che rimanere incinta per te sia più un dovere.

Lei: Sì è vero, dopo due gravidanze finite male sono entrata nell’ottica di volere fare un figlio per consolidare la famiglia, un dono per mio marito.

Io: Forse sarebbe più il caso di generare un figlio per l’amore di generarlo, non perché “devi” farlo, nonostante tu lo voglia tremendamente. Questo legame col marito si concretizzerebbe con la nascita del figlio, e forse è proprio questo che ti spaventa: fino a quando c’è un legame come il matrimonio ti senti libera di poter “andartene” quando vuoi, mentre con la nascita di un figlio ti sentiresti meno indipendente (durante la lettura lei parla della sua indipendenza e che è sempre stata importante per lei). Non so se nella tua infanzia sia mancato il gioco (lei conferma che da bambina dagli 8 anni ha dovuto iniziare ad essere adulta: la bambina adulta), allora le dico che avrebbe bisogno di giocare un po’, probabilmente anche l’atto sessuale in sé di viverlo come un gioco, di vedere suo marito come un compagno al suo fianco che non le impedisce la sua libertà, ma anzi un compagno di “giochi” col quale vivere e sperimentare il “gioco della vita” in sé. Concludo chiedendole se avrebbe voglia di spostarsi dalla città in cui vive, e conferma che vorrebbe cambiare città, muoversi, viaggiare, cosa che la nascita di un figlio potrebbe impedirle di fare, soprattutto se vengono piantate le radici nel luogo in cui si trovano attualmente.

 

Lettura dei Tarocchi #1

Consultante: Donna

Domanda: Non c’è una vera e propria domanda, chiede un giro generico tra lei e la persona che in questo momento frequenta; è preoccupata per la distanza che li divide e chiede le possibili soluzioni di come poter rendere più concreto il loro rapporto.

Stesa a tre carte:

sotto il mazzo L’IMPERATRICE

LA CASA DIO – XIII – L’APPESO

13170007_10207926511753831_1685531470_o

Risposta: C’è una sorta di lavoro da fare da parte di entrambi, parliamo però di te. In pratica c’è stato questo colpo di fulmine che può avere portato ad un drastico cambiamento e ad una trasformazione, con un ritorno all’adolescenza. Ti senti piena di energia, piena di esplosività. Questo passaggio però trova un momento di stasi in cui ognuno rimane un po’ “fermo”, una sorta di “non-pensiero”, cioè non si sta pensando realmente ad una soluzione, forse anche perché non è il momento giusto per trovarla. Questo processo sta servendo per lavorare su se stessi, è un momento meditativo profondo su di sé, per capire realmente cosa si vuole. Quindi per affrontare davvero la trasformazione bisogna rinascere, “partorire se stessi”, potrebbe anche voler dire uno spostamento fisico, il cambiamento di una casa, le proprie abitudini, insomma parliamo anche a livello materiale. Allora poi potete entrambi esprimere la vostra esplosività nella totalità, dirvi tutto ciò che portate dentro, senza freni, fare uscire il Piacere per vivere nel piacere.

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: